Home

La sartiglia è una giostra equestre che si svolge nella città di Oristano nel periodo di carnevale. Di origini medioevali, questa manifestazione si è tramandata fino ai giorni nostri mantenendo puro ed intatto il suo fascino misterioso. L'organizzazione della giostra è affidata al gremio dei contadini per la domenica di carnevale, e al gremio dei falegnami per il martedi di carnevale.

vestizione del componidori
vestizione del componidori

I presidenti dei gremi scelgono il cavaliere che vestirà i panni del componidori, il quale viene nominato ufficialmente con una cerimonia solenne che si svolge il giorno della candelora, il 2 febbraio. Il primo atto della sartiglia avviene a mezza mattina con la lettura del bando che viene annunciato alla popolazione nel centro storico di Oristano. A tarda mattina, si svolge il rito della vestizione del componidori.

corteo della sartiglia
corteo della sartiglia

Successivamente, al comando del gruppo dei cavalieri, accompagnato da un maestoso corteo, il componidori si reca nella via Duomo dove si svolge la sartiglia vera e propria, la giostra della corsa alla stella, dove i cavalieri prescelti dal compnidori tentano di infilzare una stella appesa ad un nastro. Terminata la sartiglia, il componidori, al galoppo sfrenato, benedice la folla con "sa pippia 'e maju".

corsa a pariglia
corsa a pariglia

Ricomposto, quindi il corteo, si procede fuori le mura di Oristano dove si svolge la corsa a pariglia. Queste sono gare di abilità dove i cavalieri mostrano tutta la loro bravura nell'esecuzione di spettacolari evoluzioni al galoppo sfrenato. Al termine delle corse a pariglia, il componidori si reca nella sala dove è stato vestito per la cerimonia della svestizione, rito con il quale si conclude la sartiglia di Oristano.

Oristano è una antica e prestigiosa città di origine medioevale, ricca di fascino, cultura e antiche tradizioni. Fondata nel 1070, la città di Oristano trae le sue origini dalle rovine di Tharros, nella penisola del Sinis. Fiorente porto commerciale divenne teatro di frequenti e sanguinose battaglie contro gli invasori Saraceni e per tale motivo la popolazione si trasferì all'interno della costa, dove si trova attualmente Oristano.

Tharros
Tharros

Oristano raggiunse il suo massimo splendore nel periodo giudicale pur continuando ad essere oggetto di tentativi di invasione di popoli stranieri. Nella metà del XV° secolo Oristano cadde sotto la dominazione spagnola che ha influenzato profondamente la lingua, la cultura e le tradizioni di Oristano. In questo contesto storico la sartiglia è approdata ad Oristano dove, nel tempo, si è trasformata nei suoi vari rituali.

Notizie della sartiglia

Le notizie più importanti della sartiglia di Oristano. Data della sartiglia, elenco dei cavalieri, cerimonia della candelora, investitura del componidori del gremio dei falegnami e del gremio dei contadini, resoconto della sartiglia e premiazione dei cavalieri.

Data e programma della sartiglia

La data della sartiglia 2020 è fissata per i giorni domenica 23 Febbraio, organizzata dal gremio dei contadini, e martedi 25 Febbraio, organizzata dal gremio dei falegnami.

Cerimonia della candelora

Oristano, 02.02.2020

Ad Oristano il 2 Febbraio la festa della Candelora è sinonimo di prologo della sartiglia. È il giorno in cui i presidenti dei gremi consegnano il cero benedetto ai loro prescelti "componidoris" sancendo così l'investitura ufficiale dell'incarico. Il rituale si svolgerà secondo la seguente procedura.

Elenco dei cavalieri della sartiglia

Oristano, 02.02.2020

L'Associazione Culturale Cavalieri di Oristano per la sartiglia ha diramato l'elenco dei cavalieri che parteciperanno alla prossima sartiglia del 23 e 25 Febbraio 2020.